Il compito del tuo robot aspirapolvere, come il nome suggerisce, è di raccogliere la polvere e lo sporco che si depositano sui tuoi pavimenti. Per far ciò, esso li intrappola nel suo serbatoio interno. Per questo è importante conoscere le caratteristiche anche di questo elemento del tuo robot aspirapolvere.

Serbatoio e caratteristiche

Valutare il serbatoio di un robot aspirapolvere significa innanzitutto analizzare la sua capienza. Essa infatti è un primo indicatore delle potenzialità del robot aspirapolvere, e della sua capacità di garantirci i risultati sperati.

Inoltre la capacità del serbatoio è sicuramente uno dei fattori che si lega anche alla sua capacità di autonomia.

In media, la capacità del serbatoio di un robot aspirapolvere è di circa 500 ml. Ci sono però modelli di fascia più bassa, quindi più economica, che dispongono anche di una capacità minore. In questo caso si parla anche di 200 ml. Si tratta di modelli più leggeri, ma che comunque richiedono di essere svuotati più di frequente.

Al tempo stesso, non mancano ovviamente anche i modelli di robot aspirapolvere più grandi, che superano quindi la capacità media del serbatoio di 500 ml. Ciò significa che ci vorranno almeno due o tre cicli di pulizia completi prima che sia necessario svuotare il serbatoio. È un’ottima soluzione se vivi in un appartamento molto grande, o se in generale non vuoi molto perdere tempo con l’operazione di svuotamento del serbatoio.

Ormai quasi tutti i modelli di robot aspirapolvere tecnologicamente più avanzati dispongono di un indicatore di livello. Come il nome suggerisce, esso ti avvisa in tempo reale dello stato del serbatoio. In molti casi è addirittura presenta un avviso sonoro o luminoso che si attiva quando il serbatoio è pieno. In altri casi, il robot aspirapolvere si ferma automaticamente quando risulta pieno.

A cosa serve il walkie talkie?